Seleziona una pagina

Attualità in ricostruzione mammaria
autologo, protesica ed ibrida

Castello dei Principi d'Acaja
Fossano, 23-24 maggio 2024

Rationale

Il tumore mammario è tra le patologie oncologiche più diffuse del sesso femminile ed è da anni centro d’attenzione di svariate discipline mediche, chirurgiche e diagnostiche al lavoro per stabilire percorsi terapeutici ottimali per le diverse forme ed i diversi stadi della malattia. Ulteriore aspetto d’attualità è la prevenzione selettiva che riguarda i profili genetici oggi disponibili per selezionare pazienti a rischio oncologico per cui vanno individuati criteri e modalità d’intervento – sia a livello mammario che ovarico – su pazienti “sane” che presentano aspettative estetiche e psicologiche diverse e più impegnative.
Le opzioni ricostruttive, strettamente intrecciate ai percorsi di cura multidisciplinari radio e chemioterapici, mirano al recupero della morfologia distrettuale preoperatoria e, talvolta, si prefiggono di migliorare l’armonia estetica finale, soprattutto nei casi di interventi profilattici. Altri casi, purtroppo, presentano esigenze cliniche ed oncologiche che precludono tali ambiziosi risultati estetici limitando l’obiettivo a garantire condizioni postoperatorie tali da consentire alla paziente di alleggerire il peso dell’esperienza di malattia e limitare la mutilazione.

Questa edizione 2022 del congresso sulla Chirurgia della Mammella si propone, nell’opportuna alternanza di tematiche, di sviluppare particolari aspetti della chirurgia ricostruttiva protesica che riguardano la ricostruzione in tempo unico con l’ausilio di matrici, il sempre più ampio panorama delle complicanze protesiche e l’argomento della tracciabilità e sicurezza dei dispositivi.

Le nuove metodiche, recentemente apparse in campo chirurgico, con prodotti specifici per la ricostruzione in tempo unico, sia a livello di matrici che di protesi, consentono, in casi selezionati, interventi di minor invasività chirurgica con eccellenti risultati estetici; la stessa tecnica chirurgica di mastectomia offre più possibilità di ricostruzioni immediate in tempo unico rispetto al passato, riservando la metodica in due tempi ad un numero di casi progressivamente decrescente.

Infine le complicanze protesiche, ormai note e conosciute nella loro multiforme rappresentazione, sono in questi ultimi anni oggetto di attente valutazioni nella comunità scientifica e propongono interrogativi tali da immaginare, un possibile cambio di direzione anche nella commercializzazione e gestione clinica di questi dispositivi: in questo contesto si inseriscono nuovi strumenti quali il Registro Nazionale delle Protesi Mammarie e le “Linee Guida Europee per gli Impianti Mammari” che andranno a definire un nuovo scenario dove professionisti e case produttrici dovranno procedere al fine di garantire sicurezza e tracciabilità delle procedure.

Location

Sede dei lavori

Castello Principi d'Acaja

Piazza Castello, 31

12045 Fossano CN

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Date

Giovedì 23 e venerdì 24

Maggio 2024

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi